lunedì 6 novembre 2017

WSBK Gara2 Qatar - La Pagella di PGreco


Con Gara2 in Qatar termina la stagione 2017 della WSBK, un campionato che ha regalato pochissime emozioni. Il binomio Rea/Kawasaki ha ammazzato il campionato aggiudicandosi 17 vittorie su 26. La Ducati e Chaz Davies ci hanno provato, ma i limiti della Panigale hanno costretto il pilota inglese a superare i limiti della fisica per porvi rimedio. Un secondo posto in campionato con tutti quei punti di svantaggio è una vergogna. Poi ci sono le altre case: Yamaha dopo anni di assenza torna ma non si dedica al 100% al progetto, raccogliendo poco o nulla. Honda sono anni che afferma di essere ufficiale, ma la moto viene aggiornata raramente è mai in modo poco incisivo. In MV la mancanza di fondi si ripercuote sulla moto: un telaio vecchio ma formidabile, abbinato ad un motore fiacco e con 0 affidabilità. Poi c'è Aprilia che pur essendo rientrata ufficialmente, di ufficiale non ha nulla. La RSV4 è la stessa moto da 4 stagioni. Infine BMW ha due giovani talenti, ma una moto ufficiosa che non può competere con gli avversari.
Con le nuove regole cambieranno parecchie cose, perchè Dorna sarà in grado di decidere a tavolino chi potrà far bene.
Questo lo chiamo campionato pilotato legalmente, ciò che Dorna vorrebbe fare anche in MotoGP.

Rea Voto Immenso
Gara come le altre sempre al comando.

Davies Voto 9
Sempre all'attacco ma mai al punto di poter competere con Rea

Lowes e VdM Voto 8
Dimostrano che la Yamaha ogni tanto c'è e che nelle ultime gare sia cresciuta. Se riescono a non sdraiarsi arrivano a ridosso del podio.

Fores Voto 8
Con una moto non ufficiale è spesso nella top5, non gli si può chiedere di più.

Melandri Voto 4
Dopo il podio di Gara1 vederlo così indietro è davvero brutto. Pessima risultato per concludere la stagione del ritorno.

Nessun commento:

Posta un commento