domenica 22 aprile 2018

WSBK Gara2 Assen - La Pagella di PGreco


Sykes
Voto:10
Sfrutta al massimo la partenza dalla prima fila per mettersi al comando e scappar via. Il tipo di gare che preferisce. Una volta preso un buon margine dagli inseguitori, lo gestisce sino alla bandiera a scacchi prendendosi una meritata vittoria.

Rea
Voto:8
Il risultato finale è ottimo per il campionato, ma il giovane Van der Mark gli ha dato molti grattacapi per tutta la durata della gara, impedendogli di fatto di ricucire il ritardo da Tom.

VdM
Voto:9
Bella gara, l’unico pilota che fa qualcosa per sopperire alla noia di questa Gara2. Per lui attacchi alla garibaldina su Rea, che costringono quest'ultimo a fare gli straordinari per prendersi la seconda posizione.

Fores
Voto:8
Xavi, come sempre ho sostenuto, dovrebbe essere su di una moto ufficiale. Ad ogni gara dimostra di meritarsi di essere nella top5 della classifica mondiale. Veloce e costante, anche se oggi tutte le Ducati hanno avuto problemi con le gomme. Ma lui è stato migliore a sfruttarle fino alla fine.

Davies
Voto:6,5
Oggi non poteva fare molto di più, ma aver Fores davanti dimostra che forse qualcosina in più poteva farla.

Torres
Voto:8
Come detto più volte è uno dei miei piloti preferiti, insieme a Xavi e Camier. Jordi dimostra sempre gran talento e riesce ad ottenere risultati superiori alle potenzialità del mezzo che guida.

Melandri
Voto:5,5
Ciò che mi fa più rabbia non è il risultato, ma come sia arrivato. Il problema è stato riscontrato da tutti gli uomini in Rosso, ma lui come sempre ne soffre maggiormente e come sempre manca di umiltà. Come sempre scarica le colpe al 100% sulla moto. Casualmente, la Ducati che scodinzola come un cane epilettico è solo la sua, ciò significa che è lui a non sapersela cucire addosso. A noi , popolo Ducatista, serve un pilota costante e non uno che ti fa illudere con gare stratosferiche, solo se in perfette condizioni per poi sparire nelle retrovie quando non lo è. Speriamo che Marco si dia una mossa e lavori molto su questi aspetti. Da Ducatista spero sempre il meglio per il marchio.

Nessun commento:

Posta un commento