venerdì 30 giugno 2017

Dal 2003 ad oggi: la storia della Ducati Multistrada


La Ducati Multistrada nasce dalla matita di Pierre Terblanche nel 2003. Inizialmente l'unico motore con cui viene proposta è il Desmodue DS di 1000cc, e due allestimenti: 1000 DS e 1000 S DS. Gli farà seguito una versione di cilindrata ridotta equipaggiata dal 2 valvole raffreddato ad aria di 620cc, e due versioni: 620 e 620 Dark.


Nel 2007 viene proposta con la nuova motorizzazione di 1100cc, sempre in due allestimenti: 1100 e 1100 S. Esce dal listino la versione di cilindrata minore.

Nel 2010 viene presentata la seconda serie, quella che decreterà il successo del modello. Cambia completamente sia a livello estetico, sia a livello motoristico con l'introduzione del motore Desmoquattro di 1200cc. Quattro le versioni disponibili dal 2010 al 2012: Multistrada 1200, 1200 S Sport, S Touring e S Pikes Peak.




Nel 2013 la Multistrada riceve un leggero restyling, il motore viene aggiornato con la doppia accensione e vengono introdotte sulle versioni S le sospensioni elettroniche Skyhook. Quattro le versioni: 1200 ABS, 1200 S Touring, 1200 S Granturismo e 1200 S Pikes Peak. Mentre dal 2014 fa la sua comparsa anche la versione D-Air. 



Il 2015 porta al debutto la terza serie dell'ammiraglia di casa Ducati. Nuovo design e motore che porta in dote in DVT, il sistema di fasatura variabile sia all'aspirazione che allo scarico. Tre versioni al debutto: 1200 ABS, 1200 S e 1200 S D-Air.

Nel 2016 vengono introdotte due nuove versioni: la 1200 Pikes Peak e la 1200 Enduro.

Dal 2017 ritorna in listino la versione con una cilindrata inferiore, per poter accontentare un sempre maggior numero di estimatori del modello: la Multistrada 950. Sempre nel 2017 viene introdotta la versione 1200 Enduro Pro.

Ma la storia non si conclude qui, infatti già si vocifera (QUI) di una probabile quarta serie già dal 2018.

Nessun commento:

Posta un commento