giovedì 4 gennaio 2018

Concept Ducati Zero: dalla Scuola Politecnica di Design di Milano la prima interpretazione della Ducati elettrica

Ecco le prime immagini di un Concept relativo alla prima Ducati a propulsione elettrica. Un progetto che potrebbe essere più concreto di quanto si immagini

L'anima pura e la passione dei Ducatisti è già stata messa a dura prova dall'introduzione del V4 in sostituzione del mitico bicilindrico sul modello sportivo di punta della gamma, ma l'effetto che ha avuto il messaggio di apertura all'elettrico ha avuto un impatto anche peggiore. Mentre nel caso del V4 Desmosedici Stradale è bastato il primo ruggito del motore per mettere a tacere ogni critica e far innamorare folle di appassionati, l'idea che una Ducati possa avere un motore elettrico e non emettere alcun rombo, ha leggermente stordito.


Una Ducati che non tuona con il suo Desmo, ma emette un sibilo quasi impercettibile, mal si sposa con il concetto stesso di "Rossa di Borgo Panigale". Eppure l'incedere del tempo ed il cambiamento delle norme, rende di fatto inevitabile il percorso che condurrà un giorno ad ammirare la prima Ducati a propulsione elettrica.

In rete circolano bozzetti già da parecchi mesi, ma riteniamo che il più interessante sia lo studio di Surai Tiwari, uno studente della Scuola Politecnica di Design di Milano. Il sito Motivezine ha pubblicato lo studio completo che ha condotto all'idea di Design definitivo. Il progetto è totalmente incentrato sull'idea di incarnare leggerezza e dinamicità, secondo i canoni più recenti del Design Ducati. E' palese la somiglianza ed il family feeling con le Panigale ed anche alcuni tratti che si possono ritrovare nella V4.

Non sappiamo quanto ci sia di industrializzabile in un progetto del genere, ma riteniamo che ci si trovi davanti ad un ottimo lavoro, che incarna in modo piuttosto lineare tutti i canoni Ducati, declinandoli secondo le esigenze di una propulsione elettrica.






Nessun commento:

Posta un commento