sabato 4 marzo 2017

La rivolete? Perché non l'avete comprata quando c'era...

La sua sostituta è forse la Ducati più attesa dagli appassionati del marchio, perché non ha più avuto un seguito produttivo: sto parlando della Streetfighter 1098.
La "Street" è stata presentata al Salone di Milano nell'ormai lontano 2008, e messa in vendita nell'anno successivo.
Inizialmente fu prodotta in due varianti: Streetfighter e Streetfighter S, entrambe equipaggiate dal Testastretta Evoluzione di 1098cc. Nel 2011 fu affiancata dalla versione 848 con il Testastretta 11°.
La Streetfighter è stata eletta "Moto più bella di EICMA" nel 2008 e "Moto dell'anno 2009".
Detto questo voglio fare una provocazione: Dov'erano tutti questi estimatori quando la moto era in vendita? Come mai così tante richieste per volerne una nuova versione, quando a suo tempo non fu propriamente un best buy?  
Parlando esclusivamente di mercato italiano, perchè le richieste e l'utenza a cui mi rivolgo maggiormente è quella italiana, nel 2009 nella classifica (QUIdelle 100 moto/scooter più vendute figura all'ottantacinquesimo posto con 965 esemplari immatricolati.
Nel 2010 nella classifica (QUI) delle sole moto, figura al 39° posto con 582 immatricolazioni.
Nel 2011 non appare nemmeno nella top 100 moto/scooter, e solo al 92° posto della classifica delle sole moto. (QUI)
Nel 2012 si rivitalizzano le vendite grazie all'introduzione della versione 848 che da sola conquista la 16° piazza nella classifica (QUI) delle sole moto, con 772 unità immatricolate.
Nel 2013 sempre la "piccola" nella classifica (QUI) delle sole moto si ferma al 26° posto con 458 unità vendute.
Il 2014 è l'anno del tracollo anche per la versione 848 che si ferma al 92° posto della classifica (QUI) con solo 148 unità immatricolate.
Nel 2015 esce di produzione anche la versione 848.
Tralasciando la versione "piccola" perchè la grande attesa è rivolta verso la versione più potente, forse la sfortuna commerciale è stata in parte colpa del mercato in piena recessione durante i suoi primi anni di vita, e quando il mercato ha iniziato a decollare nuovamente si è ritrovata ad essere "vecchia" mentre i gusti dei motociclisti cambiavano tendenza, spostandosi dalle naked alle "crossover". E' anche vero che le vendite della Ducati sono da sette anni costantemente in crescita, una crescita decretata da modelli come la Multistrada e l'Hypermotard prima (durante il periodo Street) e dallo Scrambler poi. Ho tralasciato di nominare il Monster appositamente perché rimane un cavallo di battaglia Ducati da oltre vent'anni, le sue vendite superano il concetto di tempo e mode passeggere.
Quindi, nonostante la grande attesa verso questo modello, la sua latitanza dal listino di Borgo Panigale credo sia da imputare ai pochi numeri (in termini di vendite) prodotti. L'introduzione del Monster R, il "mostro" più potente di sempre, ha fatto pensare che fosse suo il compito di sostituire nel listino e nel cuore degli appassionati la "Street", ma i ducatisti più sportivi chiedono ugualmente una naked "da sparo" ricavata dal modello più sportivo della casa, come fu a suo tempo per la 1098. 
Personalmente non credo rivedremo una Streetfighter equipaggiata di bicilindrico, al momento non avrebbe un posizionamento adeguato all'interno del listino con il Monster R a circa 19.000 euro e la 1299 Panigale a circa 21.000 euro, mentre (come scrivevo qualche giorno fa) propendo più una futura versione dotata del V4.
E voi, cosa ne pensate? 


5 commenti:

  1. Siccome io sono tra quelli che ha avuto la street 1098 S, ecco il mio pensiero : moto bellissima (per me, ad oggi, rimane ancora la più bella di tutte), ma ciclisticamente faceva cacare. Chiudeva in ingresso di curva e allargava in uscita. Nonostante sia un ducatista convinto, non posso che ammettere la realtà dei fatti. Questo è il motivo per cui ne hanno vendute poche. Se avessero fatto una moto che si guidava bene le vendite non sarebbero andate così male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh hanno fatto la 848 correggendo gli errori ciclistici apposta, ma pur essendo una tra le più belle moto mai fatte, almeno per me, ne han vendute poche

      Elimina
  2. Moto spettacolare, la più bella naked di sempre! L'ho avuta ma ho dovuto rivenderla a malincuore a causa di un gran difetto, ciclistica sbagliata e pericolosa! Chiudeva lo sterzo molto, troppo facilmente!Peccato! Fatela bene e le vendite saliranno! Banale ma vero!

    RispondiElimina
  3. Io l'ho tuttora ma questo fatto della chiusura dell'anteriore non mi é mai capitato,certo va guidata fisicamente e ciò è debilitante se uno non è abituato a guidare cosi ma lei é molto meglio di un mister s4r .
    Poi io dico che la moto è come un vestito bisogna starci bene.
    Lei è anche bastarba se vuoi competere con le giapponesi devi stare con il gass attaccato e ciò non é facile.
    Insomma ci vuole pelo per viaggiare con questa moto.
    Premetto l'ho comprata nel 2010 e gli ho fatto 35000km le moto per divertirsi a pieno vanno conosciute non cambiate ogni 2 anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo al 100%! È la mia unica moto dal 2009 e non la cambierò mai... x me è una goduria da guidare..certo bisogna conoscerla bene x andare forte!!

      Elimina