domenica 12 marzo 2017

Test Qatar Motogp - Il riassunto

Conclusa la tre giorni di test in Qatar, bilancio abbastanza positivo per la casa di Borgo Panigale che piazza 4 moto nei primi 7 posti della combinata. Miglior tempo e miglior passo in casa Ducati per il veterano della Desmosedici Andrea Dovizioso. Per lui un crono di 1'54"401 in scia allo spagnolo della Yamaha Maverik, che anche in Qatar si è dimostrato ancora una volta il più rapido. Per lui anche il miglior cronologico nella simulazione gara. Sembra sia veramente il designato ufficiale a contendere la corona di Campione del Mondo a Marc Marquez. Un Marquez abbastanza sotto tono in questi test che conclude con l'undicesimo tempo.
Bene il redivivo Pedrosa che porta la sua Honda al terzo posto e per la prima volta dopo molto tempo riesce a mettersi dietro il compagno di squadra. Bene anche Jorge Lorenzo, finalmente costantemente tra i primi, che continua il suo apprendistato in sella alla Ducati. Ho come la sensazione che le due Ducati ufficiali si siano nascoste un pochino, o per lo meno non abbiano mostrato tutto il potenziale su questa pista. Il verdetto tra 15 giorni.
Bella prestazione anche per Alvaro Bautista che porta la vecchia GP16 al quinto posto assoluto, diventando il privato più veloce, oltretutto con un buon passo in previsione gara.
Dopo un inverno di latitanza dalle posizioni che contano, anche Scott Redding torna a farsi vedere in top ten, piazzandosi al settimo posto ad un nonnulla da Valentino Rossi in sesta, e abbondantemente davanti al compagno di squadra Danilo Petrucci motorizzato con la versione più recente della Desmosedici, che si ferma in diciottesima posizione. Grande assente dai tempi migliori di questi test Andrea Iannone, mai consistente con la sua Suzuki.


Nessun commento:

Posta un commento